Home Pulizia Come rimuovere le macchie di bruciatura dal piano cottura

Come rimuovere le macchie di bruciatura dal piano cottura

0
Come rimuovere le macchie di bruciatura dal piano cottura

DIVULGAZIONE: questo post può contenere link di affiliazione, il che significa che quando fai clic sui link ed effettui un acquisto, riceviamo una commissione senza costi aggiuntivi per te

Le macchie di bruciatura sono fin troppo comuni tra i piani cottura, in particolare quelli in vetro o ceramica.

Queste macchie di bruciatura possono causare scolorimenti antiestetici del piano cottura.

E poiché richiedono il massimo sforzo e cura per rimuovere, dovrai agire in fretta.

Rimozione delle macchie di bruciatura

Rimuovere le macchie di bruciatura può essere molto faticoso, poiché possono facilmente trasformarsi in segni permanenti sulla stufa.

Sebbene ci siano diversi tipi di piani cottura, i più comuni sono i piani cottura in vetro e ceramica.

Inoltre, ci sono diversi modi in cui puoi pulire la tua stufa, a seconda di quale sia.

Questa guida ti spiegherà come rimuovere facilmente le macchie dai tuoi piani di cottura in vetro o ceramica.

Come pulire i piani di cottura in vetro nero

I piani cottura in vetro non sono molto difficili da pulire e non richiedono nemmeno molti materiali per la pulizia.

"Connettiti

Connettiti subito con la tecnologia di riparazione degli elettrodomestici

Lavastoviglie, lavatrici/asciugatrici, forni, frigoriferi, congelatori

Aiuto con problemi di avviamento, spie di errore lampeggianti, scaldabagni e altro

Ottenere aiuto

Ad eccezione dei materiali per la pulizia abrasivi, puoi utilizzare quasi tutti i materiali per la pulizia sul piano di cottura.

I materiali abrasivi sono molto dannosi per la longevità della tua stufa e portano a graffi. Invece, puoi seguire i seguenti passaggi per pulire le macchie dal piano di cottura.

Passaggio 1: lasciare raffreddare la stufa

Prima di pulire il piano cottura, dovrai aspettare che si raffreddi.

Leggi anche  Come ripristinare e correggere il codice di errore 5E o SE sulla lavatrice Samsung?

Sebbene tu possa essere desideroso di pulire le macchie, potresti finire per fare più male che bene.

Pulire il piano cottura mentre è ancora caldo può portare a problemi più grandi delle macchie sul piano cottura come ustioni sulla mano.

Oltre a bruciarti la mano durante la pulizia, potresti anche bruciare il panno per la pulizia.

Se hai bruciato parti del panno potrebbero attaccarsi al piano cottura, creando più problemi di prima.

Quindi, piuttosto che pulire la stufa quando è calda, dovresti aspettare che si raffreddi e poi metterti al lavoro.

Passaggio 2: raschiare via la macchia

Una volta che la stufa si è raffreddata, puoi iniziare a pulire la macchia di bruciatura dal piano di cottura. La macchia potrebbe aver creato una spessa area bruciata vicino alla stufa.

Prendi un coltello da burro e raschia delicatamente la macchia finché l’area non diventa liscia. Raschiando le parti più spesse della macchia, rimuovere il resto della macchia sarà abbastanza facile.

C’è la possibilità che la macchia non si stacchi con un semplice coltello da burro, cosa che può accadere se lasci la macchia a lungo e si asciuga.

In tal caso, dovresti inumidire la macchia con aceto distillato invece di raschiare più forte. Raschiare troppo forte può danneggiare il piano cottura e causare graffi.

Passaggio 3: coprire la macchia con pasta di bicarbonato di sodio

Dopo aver raschiato via le parti più spesse della macchia, ora puoi muoverti per rimuovere completamente la macchia.

Puoi rimuovere la macchia con una pasta di bicarbonato di sodio fatta in casa senza rovinare i colori del piano di cottura in vetro.

Leggi anche  Come eliminare i residui bianchi o la pellicola sulla lavastoviglie?

Aggiungere due cucchiaini di bicarbonato di sodio in una ciotola e aggiungere lentamente l’acqua nella ciotola fino a creare una pasta. La pasta deve essere densa in modo che possa avere un impatto sulla macchia.

Quindi, strofinare generosamente la pasta sull’area bruciata. Una volta applicato il bicarbonato di sodio, lascialo riposare sulla zona interessata per almeno 15 minuti.

Passaggio 4: strofinare il bicarbonato di sodio

Dopo aver applicato il bicarbonato di sodio e averlo lasciato riposare, ora strofinerai il piano di cottura in vetro con una spugna.

Mentre strofini, sii gentile perché non vuoi lasciare il tuo piano di vetro con graffi. Dopo aver strofinato, pulire la stufa con un panno morbido.

Se la macchia rimane dopo aver applicato il bicarbonato di sodio la prima volta, ripeti il ​​processo ancora una o due volte.

Quando applichi la pasta di bicarbonato di sodio sulla macchia una seconda volta, prova ad aggiungere del succo di limone sopra la soluzione. Il succo di limone aiuterà a dissolvere la macchia molto più velocemente.

Passaggio 5: prendere altre misure

È abbastanza probabile che dopo tutti i tuoi sforzi, la macchia sia ancora lì. Potrebbe non essere così visibile, ma è ancora lì nonostante l’uso di bicarbonato di sodio e lime.

Quindi, invece, puoi usare uno smacchiatore commerciale progettato per i piani di cottura in vetro.

Come rimuovere i segni di bruciatura dai piani di cottura in ceramica

Oltre ai piani cottura in vetro, anche i piani cottura in ceramica sono molto apprezzati dai consumatori.

E sebbene entrambi siano materiali molto diversi, i piani cottura in ceramica richiedono passaggi molto simili per rimuovere le macchie di bruciatura dal vetro.

Leggi anche  Come ripristinare e correggere il codice di errore 5E o SE sulla lavatrice Samsung?

Ecco come rimuovere i segni di bruciatura dai fornelli in ceramica.

Passaggio 1: lasciare raffreddare il piano cottura

Come con i fornelli in vetro, dovresti aspettare che i fornelli si raffreddino.

Passaggio 2: aggiungere olio d’oliva e raschiare via la macchia

L’aggiunta di olio d’oliva alla macchia è essenziale, in quanto è un ottimo lubrificante.

L’aggiunta di olio d’oliva consentirà alla sostanza di sciogliersi in modo da poterla raschiare via. Usa un cucchiaio per raschiare via il residuo e fallo leggermente senza tagliare la ceramica.

Passaggio 3: creare una pasta di bicarbonato di sodio e aggiungerla alla macchia

Successivamente, dovrai preparare una pasta di bicarbonato di sodio con due cucchiaini di bicarbonato di sodio mescolati con acqua tiepida.

Applicare la pasta sulla macchia e lasciarla lì per circa 10 minuti. La pasta di bicarbonato di sodio sarà in grado di sciogliere la macchia, ma pulirla dopo 10 minuti, altrimenti la pasta si asciugherà.

Passaggio 4: strofinare e pulire la macchia

Dopo aver applicato la pasta, dovrai strofinare l’area interessata con un movimento circolare e rimuovere il bicarbonato di sodio dal fornello.

Se la macchia non scompare a causa di questo processo, riprova e questa volta aggiungi un po’ di lime alla pasta dopo averla applicata.

Conclusione

I piani cottura, siano essi in ceramica o in vetro, tendono a bruciare le macchie. E poiché sono inevitabili, sapere come trattare queste macchie può davvero salvare la tua stufa dall’aspetto sporco.

Inoltre, la maggior parte degli ingredienti necessari per pulire le macchie di bruciatura sono facilmente reperibili. Questo rende il processo di pulizia ancora più semplice.