Home Competenza Come pulire efficacemente la lavatrice?

Come pulire efficacemente la lavatrice?

0
Come pulire efficacemente la lavatrice?

INFORMATIVA: questo post può contenere link di affiliazione, il che significa che quando fai clic sui link ed effettui un acquisto, riceviamo una commissione senza costi aggiuntivi per te

Quasi ogni giorno utilizziamo una lavatrice per pulire i nostri vestiti e altri tessuti. Ma quanti di noi si ricordano di pulire la lavatrice stessa?

Diamo un’occhiata a come puoi usare i normali prodotti per la pulizia della casa per pulire, disinfettare e deodorare la tua lavatrice!

Per pulire a fondo la tua lavatrice, devi prestare attenzione al cestello, alla guarnizione in gomma dello sportello e anche a tutti i pannelli esterni. Non è necessario acquistare costosi prodotti per la pulizia! Puoi usare le forniture che hai già in casa come candeggina, aceto con bicarbonato di sodio e persino Clorox.

Detergente per lavatrice fai da te

Prima di iniziare il processo di pulizia, sarebbe utile comprendere alcune cose di base sulla tua macchina. Dopotutto, le lavatrici sono disponibili in diversi tipi, ognuno dei quali richiede un approccio leggermente diverso alla pulizia.

Caricamento dall’alto vs caricamento frontale

Innanzitutto, è importante capire se la tua lavatrice è del tipo a caricamento dall’alto o del tipo a caricamento frontale.

È abbastanza facile da fare; se lo sportello è rivolto verso l’alto, significa che è una lavatrice a carica dall’alto. Se la porta è rivolta in avanti, è invece una macchina a caricamento frontale.

La differenza più cruciale tra i due tipi è in termini di manutenzione e pulizia. In genere, le macchine a caricamento frontale richiedono molta più cura rispetto ai caricatori dall’alto.

Anche se sembrano più eleganti e moderne, le lavatrici a caricamento frontale si basano su una guarnizione in gomma dello sportello per trattenere l’acqua durante il lavaggio.

"Connettiti

Connettiti ora con la tecnologia di riparazione degli elettrodomestici

Lavastoviglie, lavasciuga, forni, frigoriferi, congelatori

Aiuta con problemi di avvio, spie di errore lampeggianti, scaldabagni e altro

Ottenere aiuto

Dopo il lavaggio, la guarnizione tende a trattenere l’umidità nella macchina, provocando la formazione di muffe e funghi.

Ecco perché è essenziale pulire più spesso le lavatrici a carica frontale e lasciare lo sportello anteriore aperto in modo che l’umidità in eccesso possa asciugarsi da sola.

Vassoio di erogazione

Indipendentemente dal tipo di lavatrice che stai utilizzando, una pulizia approfondita dovrebbe includere anche il vassoio o il cassetto dell’erogatore.

""

Questa è la parte della macchina in cui metti il ​​detersivo e qualsiasi altro prodotto per la pulizia per lavare i tuoi vestiti.

In genere, questi distributori sono molto facili da rimuovere per il lavaggio e l’asciugatura.

Filtro della pompa di scarico

Non dimenticare nemmeno i filtri! Non tutti i modelli li hanno sul pannello frontale, ma per quelli che non lo fanno, i produttori in genere li mettono in un posto discreto.

"Filtro

Controlla i pannelli laterali e posteriori, in genere nella metà inferiore, per vedere se la tua macchina ha un filtro che deve essere pulito.

Guarnizione porta in gomma

Come accennato in precedenza, alcune macchine hanno guarnizioni delle porte in gomma. Il loro scopo è evitare che l’acqua fuoriesca mentre si utilizza la macchina. Sfortunatamente, intrappolano anche l’umidità in eccesso e lo sporco al loro interno.

Leggi anche  Perché la lavatrice non risciacqua il sapone? Ecco perché

Quindi, aggiungili alla tua lista di cose da fare quando pulisci la lavatrice!

Agitatore vs Girante

All’interno del cestello della lavatrice, le lavatrici utilizzano un agitatore o una girante.

Un agitatore è un fuso alto con palette o alette che sporge al centro del tamburo. Quando il tamburo gira, i vestiti sfregano contro l’agitatore per sciogliere le macchie e lo sporco.

Ciò si aggiunge a una forma di pulizia più intensa o aggressiva che è efficace, sebbene acceleri l’usura dei vestiti nel tempo.

"Agitatore

Una girante, d’altra parte, è un disco a basso profilo che si trova sul retro del tamburo con coni, ruote o forse alette. Le giranti funzionano facendo girare l’acqua nel tamburo e facendo strofinare delicatamente i vestiti l’uno contro l’altro per rimuovere le macchie.

Perché è importante? Bene, quando pulisci a fondo la tua lavatrice, assicurati di pulire l’agitatore o la girante che si trova all’interno.

Come pulire la lavatrice a carica dall’alto

Quindi, mettiamoci al lavoro. Come si pulisce una lavatrice a carica dall’alto?

Cosa ti servirà:

  • Un panno pulito, preferibilmente in microfibra
  • Uno spazzolino
  • Una soluzione detergente a tua scelta (es. candeggina, aceto e bicarbonato di sodio, Clorox)

In generale, la pulizia di una lavatrice a caricamento dall’alto comporta molto più sbraccio rispetto a una lavatrice a caricamento frontale. Questo perché la parte inferiore del tamburo potrebbe essere difficile da raggiungere, a seconda della tua altezza e delle dimensioni della macchina. Quindi, è importante stare al sicuro per evitare di farti del male.

Suddividiamo il processo di pulizia in tre parti, in modo che il nostro processo di pulizia rimanga organizzato.

Parte 1: L’esterno

Innanzitutto, sarà una buona idea pulire l’esterno della macchina. Con il passare del tempo, i pannelli esterni della lavatrice si macchiano di sporco e schizzi di detersivo. Inoltre, assicurati di pulire la finestra in modo da poter vedere facilmente nella lavatrice qualsiasi

tempo che ti serve.

Tutto ciò di cui hai bisogno è un panno umido per pulirlo bene e farlo sembrare nuovo di zecca!

Parte 2: Il vassoio e il filtro

Successivamente, è il momento di pulire il vassoio dell’erogatore e il filtro.

I vassoi sono facili da staccare, quindi puoi lavarli direttamente sul lavello della cucina o usando un tubo vicino. Anche i filtri sono rimovibili e lavabili. Puoi usare un vecchio spazzolino da denti per pulire tutti i piccoli angoli e fessure di queste parti.

Se non sei sicuro di dove si trovano queste parti o come rimuoverle, assicurati di fare riferimento al Manuale dell’utente. Lì troverai le istruzioni specifiche per la marca e il modello della tua lavatrice.

Parte 3: L’interno del tamburo

Ultimo ma non meno importante, inizia a pulire l’interno del tamburo. Ciò comporterà la pulizia dell’interno e quindi l’utilizzo di una soluzione detergente con candeggina, aceto e bicarbonato di sodio o Clorox. Entreremo più in dettaglio sull’utilizzo di queste soluzioni detergenti più avanti in questo articolo.

Come pulire la lavatrice a carica frontale

La pulizia di una lavatrice a carica frontale non è poi così diversa. Tuttavia, sarà molto più facile per te raggiungere la parte posteriore del tamburo e pulire ogni angolo.

Leggi anche  Perché il frigorifero fa tintinnare, ronzare o ronzare?

Cosa ti servirà:

  • Un panno pulito, preferibilmente in microfibra
  • Uno spazzolino
  • Una soluzione detergente a tua scelta (es. candeggina, aceto e bicarbonato di sodio, Clorox)

Proprio come con una lavatrice a carica dall’alto, puoi dividere il processo di pulizia in tre parti. Innanzitutto, inizia con l’esterno della macchina. Quindi, pulire il vassoio e il filtro, prima di mettere a fuoco il tamburo all’interno della macchina.

Come pulire la guarnizione in gomma della porta della lavatrice

In genere, solo le lavatrici a caricamento frontale hanno una guarnizione dello sportello in gomma. Tuttavia, le macchine a caricamento dall’alto possono anche avere una piccola guarnizione in gomma attorno allo sportello della macchina. Se la tua macchina ha una guarnizione della porta, è essenziale pulirla anche.

""

Ricorda: non è necessario rimuovere la guarnizione in gomma della porta dalla macchina.

Invece, tutto ciò che devi fare è sollevare eventuali lembi e pulire le parti nascoste del sigillo. Lì troverai umidità in eccesso, sporco, monete e forse anche un calzino perduto da tempo che è rimasto intrappolato all’interno del sigillo.

Rimuovere tutti gli oggetti intrappolati lì, quindi strofinare sopra e all’interno della guarnizione in gomma dello sportello per pulirlo a fondo. Usa un vecchio spazzolino da denti per strofinare le macchie ostinate, se necessario.

Ora arriva la parte più eccitante. Qual è il modo migliore per pulire una lavatrice; candeggina, aceto e bicarbonato di sodio o Clorox?

Bene, questo è un dibattito che va avanti da molto tempo. La cosa migliore che puoi fare è provare quelle soluzioni per te stesso e vedere quale funziona meglio per te e la tua lavatrice.

Come pulire la lavatrice con la candeggina

La candeggina è un’opzione popolare quando si tratta di pulire le lavatrici. Non solo è efficace nel rimuovere lo sporco ostinato, ma è anche un ottimo modo per uccidere i batteri ed eliminare gli odori. È abbastanza forte per disinfettare a fondo la lavatrice.

La candeggina emana un forte odore, quindi assicurati che l’area intorno alla macchina sia ben ventilata. Apri una finestra o accendi una ventola prima di iniziare.

Ecco come farlo:

  1. Versare circa 60 ml di candeggina nel dosatore senza diluirla o mescolarla con nient’altro
  2. Accendi la lavatrice. Scegli il ciclo di lavaggio più lungo e più caldo disponibile.
    Nota: la tua lavatrice potrebbe già avere un ciclo di “autopulizia” automatico. Se lo fa, sentiti libero di usare quello invece. Il produttore l’avrebbe preprogrammato per il tempo e la temperatura ideali per pulire la lavatrice.
  3. Al termine del ciclo, apri la lavatrice e prova a vedere se c’è un odore di candeggina in eccesso. Se riesci ancora a annusarlo, significa che la macchina non l’ha ancora lavato via tutto. Eseguire un ciclo di risciacquo aggiuntivo fino a quando l’odore non scompare.

Ecco un importante promemoria sulla candeggina. La candeggina è una sostanza chimica altamente reattiva, quindi non dovresti mai mescolarla con nient’altro, in particolare altri prodotti chimici per la pulizia a base di ammoniaca. Ciò potrebbe causare il rilascio di gas tossici che ti mettono in pericolo. Se hai intenzione di usare la candeggina per qualsiasi cosa, usala da sola!

Leggi anche  Come pulire un forno autopulente senza utilizzare la funzione di autopulizia

Come pulire la lavatrice con aceto e bicarbonato

Se non ti piace l’idea di usare la candeggina, puoi optare per un’altra popolare soluzione “fatta in casa”: aceto e bicarbonato di sodio.

Prendi nota, però: questo approccio significa usare l’aceto e il bicarbonato di sodio separatamente, non mescolati insieme allo stesso tempo.

Ecco cosa dovrai fare:

  1. Prendete due tazze di aceto bianco distillato e versatelo nella teglia
  2. Se la tua macchina ha un ciclo di autopulizia automatico, usa questa opzione. In caso contrario, eseguirlo per il ciclo più lungo possibile e alle temperature più elevate possibili.
  3. Una volta completato, puoi cospargere il bicarbonato di sodio direttamente nel tamburo (non nel vassoio dell’erogatore). Ripetere il ciclo utilizzato al punto 2.

Proprio come il metodo precedente, annusa l’eventuale odore di aceto in eccesso ed esegui cicli extra fino a quando non è sparito.

Come pulire la lavatrice con Clorox

Se sei un grande fan di Clorox, sono anche un marchio affidabile da utilizzare per pulire la lavatrice.

Se non hai familiarità con Clorox, è una marca ampiamente disponibile di candeggina e altri prodotti per la pulizia. Mentre la normale candeggina Clorox è efficace per pulire la lavatrice, l’azienda produce anche un detergente per lavatrice specializzato.

Qual è la differenza? Il detergente per lavatrice Clorox pulisce e deodora allo stesso tempo!

L’uso dei prodotti Clorox è altrettanto semplice dell’uso della normale candeggina. Ecco i passaggi:

  1. Utilizzare ½ tazza di normale candeggina Clorox nel vassoio dell’erogatore. Se stai utilizzando un prodotto specializzato come il detergente per lavatrice Clorox, assicurati di ricontrollare le istruzioni sulla bottiglia per assicurarti di utilizzare la quantità corretta.
  2. Esegui un ciclo di pulizia sulla lavatrice o utilizza il ciclo più lungo con l’impostazione della temperatura più alta
  3. Controlla che non ci siano residui di odore di Clorox nella lavatrice e, se necessario, esegui un ciclo aggiuntivo

Pastiglie disinfettanti per lavatrice. Aiuterà davvero?

Quando cerchi prodotti per la pulizia della lavatrice, potresti imbatterti in compresse che affermano di disinfettare, pulire e deodorare rapidamente la lavatrice.

Aiuteranno davvero?

Beh si. I produttori progettano e testano questi prodotti specificamente per l’uso con le lavatrici. Quindi, puoi fidarti che faranno il lavoro e ti lasceranno con una lavatrice pulita e igienizzata. Se hai voglia di spendere un po’ di più per ottenere questi tablet, vai avanti!

Tuttavia, ciò non significa che i metodi collaudati come quello sopra siano meno efficaci. La maggior parte delle famiglie avrà già candeggina, aceto e bicarbonato di sodio in dotazione. Otterrai comunque buoni risultati usando queste forniture e risparmierai anche un po’ di soldi!

Ogni quanto devo pulire la mia lavatrice?

Ora che abbiamo parlato di tutti i diversi modi per pulire la lavatrice, esploriamo un’altra questione fondamentale. Quante volte dovresti farlo?

Non ci sono regole fisse quando si tratta di frequenza. Tuttavia, dovresti pulire a fondo la tua lavatrice almeno una volta al mese. Se utilizzi spesso la macchina, puoi aumentare tale frequenza a una volta ogni una o due settimane.